Se la bellezza non basta

Perché un’azienda nata nel lontano 1735, un marchio di eccellenza italiana nel mondo fallisce? Come mai l’Italia non sa preservare e valorizzare le proprie risorse migliori?

Tante le risposte ma, non abbastanza a giustificare la chiusura di un’ azienda e uno stabilimento che per oltre due secoli ha ospitato la produzione di porcellane tra le più prestigiose in Europa, grazie alla fusione nel 1896 col gruppo industriale del milanese Augusto Richard, e alla sapiente guida di un direttore artistico quale Gio Ponti negli anni Venti. Tanti i designer che hanno collaborato con Richard Ginori, tra loro importante quella con Franco Albini, si cui questo vaso ne è l’esempio:

Se sei interessato ad acquistarlo, contattami!